22.06.2024 Italia
850 giorno dall'invasione barbarica dell'Ucraina

Oggetto non identificato entrato nello spazio aereo polacco, forse un missile da combattimento

I radar polacchi hanno rilevato un oggetto non identificato che è entrato nel loro spazio aereo dal territorio dell'Ucraina

Oleksandr Budariev
Yuriy Ignat
Yuriy Ignat / facebook.com/yuriy.ignat

Oggi 29 dicembre, un oggetto non identificato al momento è entrato nello spazio aereo polacco attraverso il confine con l'Ucraina.

Dal momento del suo ingresso nello spazio aereo fino al momento in cui è scomparso dai radar, il suo movimento è stato tracciato dal sistema di difesa aerea polacco. Le Forze Armate polacche hanno confermato queste informazioni.

Dopo aver rilevato l'oggetto, il comandante delle Forze Armate polacche ha adottato le misure necessarie, impiegando truppe e mezzi disponibili secondo la procedura stabilita.

Yuriy Ignat, rappresentante delle Forze Aeree dell'Ucraina, in risposta ai rapporti sull'oggetto non identificato entrato nello spazio aereo polacco dall'Ucraina, ha notato che questo non è un evento unico.

Secondo le sue parole, durante una maratona televisiva, incidenti simili, compresa la caduta di missili e droni nei territori di Romania e Polonia, si sono già verificati in passato.

Ignat ha indicato che ciò è il risultato di intensi attacchi nelle regioni ucraine di confine, comprese le regioni di Lviv e Ivano-Frankivsk.

Ha sottolineato che questi incidenti dovrebbero servire da segnale ai partner internazionali dell'Ucraina sulla necessità di rafforzare il paese con mezzi di difesa aerea, affinché l'Ucraina possa fungere da "scudo" tra l'aggressore e l'Europa, fornendo protezione sia a se stessa che ai paesi europei.

Il 29 dicembre 2023 la Russia ha effettuato raid aerei sulle principali città dell'Ucraina, inclusi Kiev, Kharkiv, Dnipro e Lviv.

Gli attacchi, con l'uso di droni e vari tipi di missili, hanno portato a significative distruzioni e vittime: 10 persone sono morte e circa 60 sono rimaste ferite. A Kharkiv, gli attacchi hanno causato la morte di una persona e ferito 11.

Le autorità ucraine hanno segnalato il decollo di 9 bombardieri strategici russi Tu-95MS, indicando la scala e il coordinamento dell'attacco.

Il Primo Ministro dell'Ucraina Denis Shmyhal e il Presidente Volodymyr Zelensky hanno condannato gli attacchi, ed è stato anche precisato che sono stati lanciati circa 122 missili e 36 droni.

Promemoria:

Commenti
Leggi anche
Partecipanti al Vertice di pace in Svizzera

Al vertice in Svizzera si è discusso dei percorsi verso la pace in Ucraina, si è confermata l'adesione al diritto internazionale e si è fatto appello alla navigazione sicura e al rilascio dei prigionieri di guerra.

Oleksandr Usyk prima del combattimento con Tyson Fury

Oleksandr Usyk ha rilasciato un film documentario sul suo percorso verso il titolo di campione del mondo assoluto. Il video è disponibile sul suo canale YouTube.

Fuoco

Nella città polacca di Skarżysko-Kamienna si è verificata un'esplosione nello stabilimento Mesko, che ha causato un incendio. Un lavoratore è morto e un altro è rimasto ferito. È stata avviata un'indagine.

Proteste in Armenia

In Armenia sono iniziate proteste di massa a causa del trasferimento di quattro villaggi di confine all'Azerbaigian. La popolazione chiede le dimissioni del primo ministro Nikol Pashinyan.

Soldato AFU

Le Forze Armate dell'Ucraina (AFU) hanno respinto con successo gli attacchi nemici in diverse direzioni, subendo perdite minime e distruggendo una quantità significativa di equipaggiamenti e personale nemico.

chat
14