22.06.2024 Italia
850 giorno dall'invasione barbarica dell'Ucraina

Il Canada destina 362 milioni di dollari per alloggi per il numero crescente di rifugiati

Il Canada destinerà oltre 362 milioni di dollari per alloggi per rifugiati, in risposta agli appelli di aiuto da parte delle autorità regionali e agli sforzi di integrazione dei migranti

Oleksandr Budariev
Dollari canadesi
Dollari canadesi, foto illustrativa / mehaniq41, AdobeStock

Il governo federale canadese ha annunciato l'assegnazione di fondi significativi per sostenere il numero crescente di richiedenti asilo.

Il Ministro dell'Immigrazione, Mark Miller ha riferito che oltre 362 milioni di dollari saranno distribuiti tra le province e le città che si trovano ad affrontare un aumento del numero di rifugiati.

Particolare attenzione è stata dedicata alla provincia del Quebec, che riceverà 100 milioni di dollari.

Questi fondi sono destinati a fornire alloggi per i rifugiati, soprattutto in condizioni di freddo.

Il finanziamento mira ad alleviare il carico sui servizi statali, che, secondo il primo ministro del Quebec, François Legault, sono al limite a causa dell'aumento del numero di richiedenti asilo.

Un'organizzazione che si occupa di questioni migratorie offre ai rifugiati supporto nella ricollocazione e nell'informazione, facilitando la loro riuscita integrazione nella società canadese.

È stata creata l'app O-Canada, che, come sottolinea Jobst Keller, esperto leader in adattamento e istruzione per migranti, permette ai futuri residenti di familiarizzare in anticipo con la cultura e le realtà del paese, formando così aspettative adeguate sulla vita nel nuovo paese prima ancora del loro arrivo.

Le istituzioni canadesi per il reinsediamento si stanno attivamente preparando ad accogliere migliaia di ucraini che potrebbero entrare nel paese entro la fine di marzo 2024, grazie a un programma di asilo temporaneo proposto in risposta all'aggressione russa.

Secondo i dati di CNV News, dall'inizio del conflitto il governo canadese ha emesso oltre 936.000 visti di emergenza temporanei, permettendo già a più di 210.000 ucraini di trasferirsi nel paese, e altri circa 90.000 prevedono di farlo nel prossimo futuro.

Questo è confermato dai risultati di sondaggi condotti dai servizi di immigrazione canadesi e dall'iniziativa Operation Ukraine Safe Haven, volta a coordinare le azioni delle autorità locali e delle agenzie di reinsediamento.

Sarosh Rizvi, capo di una di queste organizzazioni, indica un significativo aumento previsto del numero di rifugiati dall'Ucraina nei prossimi mesi. Nonostante il vasto sostegno della popolazione locale, inclusa la fornitura di vestiti, mobili, alloggi e posti di lavoro, i problemi nella ricerca di alloggi permangono, e il sostegno pubblico diminuisce nel tempo.

Rizvi sottolinea che le autorità sono ora meglio preparate ad accogliere i migranti, ma le questioni legate all'alloggio, alla capacità delle strutture e alla disponibilità delle risorse richiedono ancora soluzioni.

Consiglia a coloro che stanno considerando il trasferimento di evitare le grandi città per facilitare la ricerca di alloggi più accessibili.

Promemoria:

Commenti
Leggi anche
Partecipanti al Vertice di pace in Svizzera

Al vertice in Svizzera si è discusso dei percorsi verso la pace in Ucraina, si è confermata l'adesione al diritto internazionale e si è fatto appello alla navigazione sicura e al rilascio dei prigionieri di guerra.

Fuoco

Nella città polacca di Skarżysko-Kamienna si è verificata un'esplosione nello stabilimento Mesko, che ha causato un incendio. Un lavoratore è morto e un altro è rimasto ferito. È stata avviata un'indagine.

Proteste in Armenia

In Armenia sono iniziate proteste di massa a causa del trasferimento di quattro villaggi di confine all'Azerbaigian. La popolazione chiede le dimissioni del primo ministro Nikol Pashinyan.

Soldato AFU

Le Forze Armate dell'Ucraina (AFU) hanno respinto con successo gli attacchi nemici in diverse direzioni, subendo perdite minime e distruggendo una quantità significativa di equipaggiamenti e personale nemico.

chat
14
Ipermercato Epicentro distrutto a Kharkiv

A Kharkiv, è stato spento un grande incendio nell'"Epicentro" dopo un attacco russo. 12 persone sono morte, 16 risultano disperse, 43 sono ferite.