22.06.2024 Italia
850 giorno dall'invasione barbarica dell'Ucraina

Scoperta una nuova specie di delfino con denti unici in Nuova Zelanda

Gli scienziati hanno scoperto un delfino con denti curvi in Nuova Zelanda, vissuto 22-23 milioni di anni fa

Oleksandr Budariev
Immagine di un delfino
Immagine di un delfino, foto illustrativa / Linnaea Mallette, CC0 1.0 DEED

Paleontologi hanno scoperto una nuova specie di delfini che viveva nei mari vicino alle coste della Nuova Zelanda moderna circa 22-23 milioni di anni fa.

Il nome di questo antico mammifero, Aureia rerehua, deriva dalla lingua Maori e significa "bella fibbia per mantello".

Questa specie si distingueva per i suoi denti curvi unici, orientati verso l'esterno, che presumibilmente lo aiutavano a catturare piccoli pesci.

Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati nel Journal of the Royal Society of New Zealand, ha mostrato che adattamenti dentali simili erano presenti anche in altri antichi cetacei.

Ad esempio, Odobenocetops, simili a trichechi e vissuti lungo la costa del Sud America nel Miocene, avevano zanne asimmetriche utilizzate nei rituali di accoppiamento o come organi sensoriali, mentre Nihohae matakoi della Nuova Zelanda del periodo Oligocene aveva denti sporgenti per attaccare la preda, simili agli odierni squali sega e razze sega.

Shane McQuin e il suo team dell'Università di Otago hanno esaminato resti ben conservati di cranio, colonna vertebrale e costole trovati sull'Isola del Sud della Nuova Zelanda, datati 22-23 milioni di anni fa.

Questi reperti appartengono a una nuova specie di delfini della superfamiglia Platanistoidea, vicina al genere Otekaikea.

Aureia rerehua si distingue per i suoi sottili denti curvi, che formando una sorta di setaccio quando la bocca era chiusa, permettevano di catturare piccoli pesci, rendendolo un cacciatore efficace in acque basse, in combinazione con l'ecolocalizzazione e una flessibilità del collo.

Un altro fatto interessante riguarda una piccola specie di delfini, Inermorostrum xenops, vissuta circa 29 milioni di anni fa nel sud-est degli Stati Uniti, che non aveva denti e si nutriva di piccoli pesci e molluschi cefalopodi attraverso un metodo di alimentazione per suzione.

In precedenza era stato riportato che il ritrovamento di uniche fossili di antichi alberi, vecchie di 350 milioni di anni, in New Brunswick, in Canada, offre preziose informazioni sugli ecosistemi primordiali e sull'evoluzione del mondo vegetale sulla Terra, rivelando nuovi aspetti della storia antica del pianeta.

Promemoria:

Commenti
Leggi anche
Scavi di canoe nel sito di La Marmotta, Italia

Gli archeologi hanno trovato 5 antiche canoe vicino a Roma, datate tra il 5700 e il 5100 a.C., che testimoniano tecnologie avanzate del neolitico

Cintura di Kuiper, illustrazione artistica

Ricercatori statunitensi hanno scoperto che l'asteroide Arrokoth ha la capacità di conservare a lungo il monossido di carbonio, portando così a rivedere la teoria dello spazio

Starship

Il 14 marzo SpaceX prevede di effettuare il terzo test di Starship Super Heavy, dopo due tentativi falliti

chat
10
NGC 604, ripresa nella gamma dell'infrarosso vicino

James Webb ha inviato immagini uniche della regione stellare NGC 604 della galassia Triangulum, svelando segreti cosmici

Ponte tropicale Mamu nel Queensland settentrionale, Australia

Nelle foreste tropicali del Queensland, in 3 anni il numero di specie minacciate di estinzione a causa dei cambiamenti climatici è aumentato del 25%