22.06.2024 Italia
850 giorno dall'invasione barbarica dell'Ucraina

La Banca di Riserva dell'Australia ha mantenuto il tasso al 4,35%, in linea con le previsioni

La Banca di Riserva dell'Australia non ha modificato il tasso chiave, lasciandolo al 4,35%. La decisione è in linea con le previsioni degli analisti

Oleksandr Budariev
Edificio della Banca di Riserva dell'Australia
Edificio della Banca di Riserva dell'Australia / Public_domain

Martedì, durante l'ultima riunione, la Banca di Riserva dell'Australia (RBA) ha deciso di non modificare il tasso di interesse, lasciandolo al livello precedente del 4,35% annuo.

Questa decisione era pienamente in linea con le aspettative preliminari degli esperti secondo l'analisi di Trading Economics, riporta "Interfax-Ucraina".

Per la terza volta consecutiva il tasso rimane invariato, dopo che la Banca di Riserva lo aveva aumentato di 425 punti base negli ultimi due anni.

Nel comunicato ufficiale della banca si sottolinea che in Australia continua a diminuire la pressione inflazionistica, in particolare riguardo ai prezzi dei beni, mentre il costo dei servizi continua a rimanere elevato.

In precedenza, Janet Yellen aveva espresso l'opinione che i tassi di interesse negli Stati Uniti potrebbero non tornare ai livelli pre-pandemia a causa delle conseguenze dell'inflazione e dell'aumento dei rendimenti obbligazionari.

Also, la Banca del Giappone si sta preparando ad aumentare il tasso di interesse, terminando il periodo di valori negativi per la prima volta dal 2007, in risposta all'aumento del livello dell'inflazione e della crescita dei salari.

Promemoria:

Commenti
Leggi anche
Quotazioni di mercato

Nonostante il calo del PMI in Italia e nel Regno Unito, gli indici azionari europei hanno chiuso la giornata in rialzo, grazie ai cambiamenti positivi in altri paesi e alle aspettative di tagli dei tassi della BCE.

Auto della polizia di Sydney

La polizia di Sydney sta indagando su un attacco nel centro commerciale Bondi, dove sono state uccise cinque persone. Possibile collegamento con il terrorismo

Grafico dei tassi di cambio

Il dollaro USA si è rafforzato nei confronti dell'euro e della sterlina in vista delle aspettative della Fed, stabile rispetto allo yen; l'indice DXY è in crescita

Oro

I prezzi dell'oro hanno superato i $2400 per oncia, la crescita continuerà a causa dei rischi geopolitici

Joachim Nagel

Joachim Nagel prevede una riduzione del tasso di interesse chiave della BCE a giugno, nonostante i rischi per l'euro