15.06.2024

Si osserva una crescita degli indici europei sullo sfondo della decisione sui tassi della Fed

I mercati azionari europei crescono in attesa di tre tagli ai tassi della Federal Reserve degli Stati Uniti quest'anno, Stoxx 600 sale dello 0,6%

Interfax-Ukraine
Crescita degli indici azionari
Crescita degli indici azionari, foto illustrativa / pixabay.com

Giovedì, il mercato azionario dell'Europa occidentale ha mostrato crescita, ciò è associato alle aspettative di tagli ai tassi d'interesse da parte del Sistema di Riserva Federale degli USA nell'anno corrente.

Gli indici europei chiave sono cresciuti:

  • Stoxx Europe 600 è aumentato dello 0,6% a 508,3 punti verso mezzogiorno;
  • il FTSE 100 britannico è salito dell'1%, raggiungendo il massimo annuale;
  • il DAX tedesco ha aggiunto lo 0,6%;
  • l'IBEX 35 spagnolo è aumentato dello 0,7%;
  • l'FTSE MIB italiano è cresciuto dello 0,4%;
  • il CAC 40 francese ha raggiunto il record di 8200 punti, ma poi è sceso a 8175 punti, che è comunque lo 0,2% in più rispetto a giovedì.

L'indicatore di fiducia degli imprenditori francesi a marzo ha raggiunto il massimo dell'anno, arrivando a 102 punti, superando le previsioni degli analisti.

I dati preliminari mostrano che l'indice composito dei direttori acquisti (PMI) per l'area euro a marzo è stato di 49,9 punti, rimanendo al di sotto della soglia di crescita, ma raggiungendo il livello più alto degli ultimi nove mesi.

In Germania, il PMI è cresciuto, mentre in Francia e nel Regno Unito è diminuito.

Le azioni dei maggiori produttori di petrolio e delle aziende del settore dei semiconduttori hanno mostrato crescita.

Next Plc ha riportato un profitto record e previsioni positive per l'anno corrente, portando a un aumento delle sue azioni del 4,6%.

Merck sta investendo nella produzione in Corea del Sud, le azioni dell'azienda sono salite del 2%.

Tuttavia, le azioni di Kering e di altri produttori francesi di beni di lusso sono scese a fronte di previsioni di vendita pessimistiche.

In precedenza, il Sistema di Riserva Federale (Fed) ha confermato le aspettative del mercato, mantenendo invariato il tasso d'interesse chiave, che rimane al livello del 5,25-5,5%. Questa decisione è volta a combattere l'inflazione e mantenere il livello di occupazione.

Promemoria:

Commenti
Leggi anche
Quotazioni di mercato

Nonostante il calo del PMI in Italia e nel Regno Unito, gli indici azionari europei hanno chiuso la giornata in rialzo, grazie ai cambiamenti positivi in altri paesi e alle aspettative di tagli dei tassi della BCE.

Grafico dei tassi di cambio

Il dollaro USA si è rafforzato nei confronti dell'euro e della sterlina in vista delle aspettative della Fed, stabile rispetto allo yen; l'indice DXY è in crescita

Oro

I prezzi dell'oro hanno superato i $2400 per oncia, la crescita continuerà a causa dei rischi geopolitici

Smartphone con app Instagram

Meta Platforms ha presentato una funzione per ridurre i contenuti politici su Instagram e Threads

chat
11
Joachim Nagel

Joachim Nagel prevede una riduzione del tasso di interesse chiave della BCE a giugno, nonostante i rischi per l'euro

La Riserva Federale

La Fed lascia invariato il tasso chiave, mirando a ridurre l'inflazione e a sostenere l'occupazione

Banca d'Inghilterra

La Banca d'Inghilterra ha mantenuto il tasso di interesse al 5,25%, in attesa di una riduzione dell'inflazione sotto il 2% a breve

Case in Svizzera

In Svizzera solo il 36% delle famiglie possiede un'abitazione; l'affitto medio per un appartamento di 4 locali supera i 1600 franchi

Il Toro di Wall Street

Gli indici negli USA crescono in attesa della riunione della Fed e delle notizie dalle grandi aziende

Banca del Giappone

Per la prima volta dal 2007, la Banca del Giappone potrebbe aumentare il tasso di interesse, ponendo fine all'era dei tassi negativi e reagendo alla crescita dell'inflazione e dei salari