22.06.2024 Italia
850 giorno dall'invasione barbarica dell'Ucraina

Emergenza nel centro commerciale Bondi a Sydney, Australia: diverse vittime, il primo ministro è informato

La polizia di Sydney sta indagando su un attacco nel centro commerciale Bondi, dove sono state uccise cinque persone. Possibile collegamento con il terrorismo

Oleksandr Budariev
Auto della polizia di Sydney
Auto della polizia di Sydney, foto illustrativa / Simon_sees, CC BY 2.0 DEED

Sabato il centro commerciale Bondi Junction è diventato il luogo di una tragedia, dove sono morte cinque persone. La polizia riporta di un uomo che ha attaccato con un coltello i visitatori di un ristorante e poi è stato ucciso dalla polizia.

L'incidente è avvenuto intorno alle tre del pomeriggio. Riportato da The Sydney Morning Herald.

Sul posto hanno operato i servizi di emergenza e sette feriti sono stati portati in ospedale, incluso un bambino.

Al momento non ci sono informazioni sulle condizioni dei feriti.

Il primo ministro australiano Anthony Albanese è stato informato della situazione ed ha espresso condoglianze alle vittime.

La conferenza stampa della polizia, prevista per le 17:45, è iniziata in ritardo. Durante la conferenza è stato confermato che il sospettato ha agito da solo. Non ci sono conferme di un secondo aggressore, nonostante le ipotesi iniziali di un possibile secondo partecipante all'attacco.

Grazie alla pronta risposta della polizia, la minaccia è stata neutralizzata. La situazione nel centro commerciale rimane tesa e la polizia continua le indagini sull'incidente, prestando particolare attenzione a un possibile collegamento dell'attacco con il terrorismo.

Promemoria:

Commenti
Leggi anche
Partecipanti al Vertice di pace in Svizzera

Al vertice in Svizzera si è discusso dei percorsi verso la pace in Ucraina, si è confermata l'adesione al diritto internazionale e si è fatto appello alla navigazione sicura e al rilascio dei prigionieri di guerra.

Fuoco

Nella città polacca di Skarżysko-Kamienna si è verificata un'esplosione nello stabilimento Mesko, che ha causato un incendio. Un lavoratore è morto e un altro è rimasto ferito. È stata avviata un'indagine.

Proteste in Armenia

In Armenia sono iniziate proteste di massa a causa del trasferimento di quattro villaggi di confine all'Azerbaigian. La popolazione chiede le dimissioni del primo ministro Nikol Pashinyan.

Soldato AFU

Le Forze Armate dell'Ucraina (AFU) hanno respinto con successo gli attacchi nemici in diverse direzioni, subendo perdite minime e distruggendo una quantità significativa di equipaggiamenti e personale nemico.

chat
14
Ipermercato Epicentro distrutto a Kharkiv

A Kharkiv, è stato spento un grande incendio nell'"Epicentro" dopo un attacco russo. 12 persone sono morte, 16 risultano disperse, 43 sono ferite.