22.06.2024 Italia
850 giorno dall'invasione barbarica dell'Ucraina

La storica borsa di Copenhagen è andata a fuoco, è crollata la famosa guglia

A Copenhagen sta bruciando l'edificio storico della borsa del XVII secolo; i residenti locali cercano di salvare opere d'arte

Oleksandr Budariev

Martedì a Copenhagen si è verificato un incidente: l'edificio storico della borsa, risalente al XVII secolo, è stato avvolto dalle fiamme. Il fuoco ha distrutto la guglia iconica dell'edificio, che rappresentava le code intrecciate di quattro draghi.

L'incendio si è sviluppato nel cuore della capitale danese, vicino al palazzo di Christiansborg, dove si tengono le sedute del parlamento locale.

Dopo lo scoppio dell'incendio, molte persone hanno tentato di entrare nell'edificio per salvare le opere d'arte e altri valori contenuti al suo interno.

Il Ministro della Cultura, Jakon Engel-Schmidt, ha sottolineato l'importanza di queste azioni per la conservazione del patrimonio culturale.

L'edificio della borsa fu costruito nel 1615 e servì come quartier generale della Camera di Commercio Danese.

Oltre al suo valore amministrativo, è un luogo popolare tra i turisti grazie al suo stile architettonico unico e all'importanza storica.

Promemoria:

Commenti
Leggi anche
Partecipanti al Vertice di pace in Svizzera

Al vertice in Svizzera si è discusso dei percorsi verso la pace in Ucraina, si è confermata l'adesione al diritto internazionale e si è fatto appello alla navigazione sicura e al rilascio dei prigionieri di guerra.

Fuoco

Nella città polacca di Skarżysko-Kamienna si è verificata un'esplosione nello stabilimento Mesko, che ha causato un incendio. Un lavoratore è morto e un altro è rimasto ferito. È stata avviata un'indagine.

Proteste in Armenia

In Armenia sono iniziate proteste di massa a causa del trasferimento di quattro villaggi di confine all'Azerbaigian. La popolazione chiede le dimissioni del primo ministro Nikol Pashinyan.

Ipermercato Epicentro distrutto a Kharkiv

A Kharkiv, è stato spento un grande incendio nell'"Epicentro" dopo un attacco russo. 12 persone sono morte, 16 risultano disperse, 43 sono ferite.

Soldato AFU

Le Forze Armate dell'Ucraina (AFU) hanno respinto con successo gli attacchi nemici in diverse direzioni, subendo perdite minime e distruggendo una quantità significativa di equipaggiamenti e personale nemico.

chat
14