22.06.2024 Italia
850 giorno dall'invasione barbarica dell'Ucraina

Esplosione nello stabilimento Mesko in Polonia: un morto e un ferito dopo l'incidente

Nella città polacca di Skarżysko-Kamienna si è verificata un'esplosione nello stabilimento Mesko, che ha causato un incendio. Un lavoratore è morto e un altro è rimasto ferito. È stata avviata un'indagine.

Oleksandr Budariev
Fuoco
Fuoco, foto illustrativa / Foto: Maxim Tajer su Unsplash

Nello stabilimento di armi Mesko a Skarżysko-Kamienna, nel centro della Polonia, si è verificato un grave incidente. Sul territorio del centro di produzione di carburante per razzi si è verificata una potente esplosione che ha causato un incendio, secondo quanto riportato sul sito di Mesko.

Al momento dell'incidente, all'interno dell'edificio si trovavano due dipendenti, uno dei quali è morto e l'altro è rimasto ferito. Una terza persona, che si trovava all'esterno, è riuscita a evitare lesioni.

Come ha riferito la presidente dello stabilimento Elżbieta Śreniawska per RMF24, l'esplosione si è verificata in un centro di recente apertura, che era stato messo in funzione solo pochi anni fa.

I pompieri e i soccorritori sono arrivati rapidamente sul posto e l'incendio è stato spento dopo alcune ore. Per l'evacuazione del ferito è stata utilizzata un'ambulanza e la sua vita non è in pericolo.

Il dipendente di 59 anni, che è morto nell'esplosione, lavorava nello stabilimento da diversi anni.

La direzione dello stabilimento ha già avviato un'indagine sulle cause dell'incidente e ha creato una commissione speciale per studiare dettagliatamente le circostanze dell'incidente.

Elżbieta Śreniawska ha sottolineato che tutti i processi nell'azienda sono attentamente monitorati e ciò che è successo è stato un grande shock per tutti.

La polizia e la procura hanno anche avviato un'indagine, raccogliendo dati e interrogando i testimoni.

Il portavoce della polizia locale, il vicecommissario Jarosław Gwoźdź, ha dichiarato che l'incidente sarà accuratamente indagato per chiarire tutti i dettagli e prevenire simili tragedie in futuro.

Attualmente, sul luogo dell'incidente stanno ancora lavorando esperti per determinare le esatte cause dell'esplosione. Lo stabilimento Mesko, che è un elemento importante del complesso di difesa polacco, ha sospeso le operazioni fino al completamento dell'indagine.

In precedenza è stato riferito che un grande incendio ha colpito un centro commerciale a Varsavia nella notte del 12 maggio, distruggendo completamente l'edificio; 250 pompieri hanno combattuto contro le fiamme e non sono stati registrati né morti né feriti.

Promemoria:

Commenti
Leggi anche
Partecipanti al Vertice di pace in Svizzera

Al vertice in Svizzera si è discusso dei percorsi verso la pace in Ucraina, si è confermata l'adesione al diritto internazionale e si è fatto appello alla navigazione sicura e al rilascio dei prigionieri di guerra.

Proteste in Armenia

In Armenia sono iniziate proteste di massa a causa del trasferimento di quattro villaggi di confine all'Azerbaigian. La popolazione chiede le dimissioni del primo ministro Nikol Pashinyan.

Ipermercato Epicentro distrutto a Kharkiv

A Kharkiv, è stato spento un grande incendio nell'"Epicentro" dopo un attacco russo. 12 persone sono morte, 16 risultano disperse, 43 sono ferite.

Soldato AFU

Le Forze Armate dell'Ucraina (AFU) hanno respinto con successo gli attacchi nemici in diverse direzioni, subendo perdite minime e distruggendo una quantità significativa di equipaggiamenti e personale nemico.

chat
14
Bandiera della Palestina

Norvegia, Irlanda e Spagna riconoscono la Palestina come stato indipendente e questa decisione entrerà in vigore il 28 maggio, causando una reazione forte da parte di Israele